LE NINFEE DI MONET. UN INCANTESIMO DI ACQUA E LUCE

Lun 26 Nov

21.15

Mar 27 Nov

21.15

Lun 26 Nov

21.15

Mar 27 Nov

21.15

Il film evento dedicato al padre dell’Impressionismo e alla sua ossessione per le ninfee Con la partecipazione straordinaria dell’attrice Elisa Lasowski, della fotografa Sanne De Wilde, della giardiniera della Fondation Monet a Giverny, Claire Hélène Marron.

Con la supervisione scientifica di Ross King, autore de Il mistero delle ninfee. Monet e la rivoluzione della pittura moderna

Quando l’ex Primo Ministro Francese George Clemenceau si reca a Giverny, trova parecchie tele accatastate nella cantina della ricca abitazione in cui è ospite. Numerose rappresentano fiori esotici, presentati per la prima volta all’Esposizione Universale di Parigi del 1889. Il giardino, lo stagno, le tele che rendono unica tra tutte quella casa sono opere sue: di Claude Monet, il padre dell’Impressionismo. E quei fiori dai petali carnosi, che galleggiano sulla superficie dell’acqua ed estendono le proprie radici nelle acque paludose, sono nénuphar, ma per Monet saranno sempre e soltanto Nymphéas, Ninfee.